Tie and X Wing Fighter

TIE FIGHTER ADVANCE X1
I caccia stellari Tie standard erano estremamente veloci e manovrabili. Non essendo dotati di un sistema di scudi deflettori né di un motore a iperguida,avevano un raggio d’azione molto corto e pertanto dovevano sempre operare in prossimità di una nave appoggio, come uno Star Destroyer o una base stellare. Tra questi un modello di gran lunga più sofisticato è quello utilizzato da Darth Vader.
Il Signore dei Sith in persona aveva sollecitato gli ingegneri dell’azienda produttrice ad apporre alcune migliorie al suo nuovo caccia, prestandosi a collaudare di persona la nave in combattimento. Era stato creato così un caccia di tipo Tie di formidabile potenza l’Advance X1. Il modello X1 ha uno scafo d’acciaio rinforzato, ed è protetto anche da un sistema di scudo deflettore sperimentale.
Per abbattere i nemici l’X1 è dotato di due potenti cannoni laser montati sulla parte anteriore del caccia appena sotto la cabina di pilotaggio.
Il Tie Advance è dotato anche di iperguida nonché di un computer di navigazione che può memorizzare i dati e le informazioni di 10 salti iperspaziali.
Modello della AMT/ertl
Anno 1978
Pezzi 55
Kit in stirene

X-WING FIGHTER
Gli Ala X sono caccia della ribellione di superiorità spaziale robusti e potentissimi.
A dispetto delle loro grosse dimensioni la manovrabilità è eccellente, sia in volo da crociera che durante i combattimenti, grazie soprattutto alla particolarità delle ali a geometria variabile, che durante le manovre più impegnative vengono fissate in posizione completamente aperta, assumendo la caratteristica forma ad X.
In tal modo i quattro propulsori vengono a trovarsi, invece che sovrapposti a due a due, ai quattro angoli di un quadrato, permettendo, tramite un dosaggio indipendente della potenza, automatico ed istantaneo, manovre e cambi di direzione impossibili per qualunque altro caccia stellare a propulsione convenzionale. Anche nell’Ala X nella parte posteriore della cabina di pilotaggi0 risiede un alloggiamento per un droide astromeccanico L’armamento e composto da quattro cannoni laser montati sulla punta delle ali.
Modello della AMT/ertl
Anno 1978
Pezzi 36
Kit in stirene