Star Wars [2]

Gli intercettori Eta 2 Actis sono caccia stellari di nuova generazione costruiti per ordine degli Jedi durante la “Guerra dei Cloni”. L’Eta 2 Actis è stato costruito sulle basi del suo predecessore “ Delta 7” di cui conserva l’iperguida esterna ad anello, ma risulta più agile e dalle dimensioni notevolmente più ridotte.
L’Eta 2 Actis è un caccia monoposto,l’equipaggio è quindi formato da un pilota e da un droide astromeccanico di supporto del tipo R2 che trova alloggio a metà dell’ala sinistra.
L’armamento è composto di 2 cannoni laser, di 2 cannoni a ioni e un lanciamissili.
Questi preziosi e sofisticati veicoli utilizzati da cavalieri Jedi come Anakin Skywalker e Obi wan Kenoby si sono dimostrati all’altezza della situazione contribuendo in modo decisivo nella battaglia di Coruscant.

Modello della REVELL
Anno 2005
Pezzi 38
Kit in stirene

Durante la Guerra dei Cloni la Repubblica creò enormi navi da battaglia trasformandosi in poco tempo in un’enorme macchina bellica.. Fiore all’occhiello di questa evoluzione militare erano gli Star Destroyer che in questo particolare periodo vedono lo svilupparsi della classe “Venator”.
Lo Star Destroyer di classe Venator (Republic Destroyer) misura una lunghezza di circa 1 Km; sulla sua superficie sono montati 8 turbolaser pesanti, 2 cannoni turbolaser medi, 4 lanciarazzi a protoni, 53 cannoni laser e 6 proiettori di raggio traente.
Nonostante sia stata progettata anche per voli e atterraggi in atmosfera raramente è stata usata per interventi planetari diretti, ma piuttosto come trasportatore pesante, all’interno dei suoi hangar infatti troviamo nel suo assetto standard; 192 V-Wing, 192 Jedi Starfighter, 36 caccia Arc 170 e 20 Gunship LAAT/1. Infine i suoi propulsori subluce le permettono di ottenere velocità elevate mostrandosi relativamente versatile anche all’inseguimento di navi più piccole.

Modello della REVELL
Anno 2005
Pezzi 57
Kit in stirene

Una volta stabilita sul gelido Hoth l’Alleanza ribelle dovette adattare parecchi dei suoi mezzi in funzione del clima rigido di quel pianeta.
Una delle modifiche più importanti fu sicuramente quella degli “Airspeeder T 47” che furono trasformati nei famosi “Snowspeeder”; rapidi mezzi volanti con funzioni di pattugliamento e di difesa aerea della loro base nascosta.
Lo snowspeeder era un piccolo veivolo cuneiforme con un armamento frontale composto da due cannoni laser.L’equipaggio era composto di 2 persone: un pilota che trovava alloggiamento nella parte anteriore e un artigliere in coda. Sempre in coda era montato un arpione magnetico che si rivelò un efficace strumento nella battaglia contro gli AT-AT imperiali.

Modello della AMT/ertl
Anno 2005
Pezzi 63
Kit in stirene

Le speederbike sono tra i mezzi di locomozione piu´ diffusi di tutta la Galassia. Queste moto volanti, biposto o monoposto,insieme agli sprinter (veicoli in grado di trasportare un numero maggiore di passeggeri) sono state le prime applicazioni su larga scala del sistema di propulsione a lievitazione gravitazionale.
La mancanza di attrito con il terreno ed il suo peso ridotto permettono al mezzo di superare facilmente i 300 Km/h. L´altezza di volo standard varia da 1 a 3 metri da terra,ma sono raggiungibili,in accelerazione,altezze anche superiori ai 20 metri.

Modello della AMT/ertl
Anno 1983
Pezzi 81
Kit in stirene

TIE FIGHTER ADVANCE X1
I caccia stellari Tie standard erano estremamente veloci e manovrabili. Non essendo dotati di un sistema di scudi deflettori né di un motore a iperguida,avevano un raggio d’azione molto corto e pertanto dovevano sempre operare in prossimità di una nave appoggio, come uno Star Destroyer o una base stellare. Tra questi un modello di gran lunga più sofisticato è quello utilizzato da Darth Vader.
Il Signore dei Sith in persona aveva sollecitato gli ingegneri dell’azienda produttrice ad apporre alcune migliorie al suo nuovo caccia, prestandosi a collaudare di persona la nave in combattimento.
Era stato creato così un caccia di tipo Tie di formidabile potenza l’Advance X1. Il modello X1 ha uno scafo d’acciaio rinforzato, ed è protetto anche da un sistema di scudo deflettore sperimentale.
Per abbattere i nemici l’X1 è dotato di due potenti cannoni laser montati sulla parte anteriore del caccia appena sotto la cabina di pilotaggio. Il Tie Advance è dotato anche di iperguida nonché di un computer di navigazione che può memorizzare i dati e le informazioni di 10 salti iperspaziali.

Modello della AMT/ertl
Anno 1978
Pezzi 55
Kit in stirene


X-WING FIGHTER
Gli Ala X sono caccia della ribellione di superiorità spaziale robusti e potentissimi.
A dispetto delle loro grosse dimensioni la manovrabilità è eccellente, sia in volo da crociera che durante i combattimenti, grazie soprattutto alla particolarità delle ali a geometria variabile, che durante le manovre più impegnative vengono fissate in posizione completamente aperta, assumendo la caratteristica forma ad X.
In tal modo i quattro propulsori vengono a trovarsi, invece che sovrapposti a due a due, ai quattro angoli di un quadrato, permettendo, tramite un dosaggio indipendente della potenza, automatico ed istantaneo, manovre e cambi di direzione impossibili per qualunque altro caccia stellare a propulsione convenzionale. Anche nell’Ala X nella parte posteriore della cabina di pilotaggio risiede un alloggiamento per un droide astromeccanico L’armamento e composto da quattro cannoni laser montati sulla punta delle ali.

Modello della AMT/ertl
Anno 1978
Pezzi 36
Kit in stirene

Il caccia Ala –Y fu usato per molti anni e per una molteplicità di scopi. Con minime modifiche o diverse configurazioni ,poteva essere usato per compiere quasi ogni tipo di missione. La flessibilità di questa nave era molto importante per l’alleanza ribelle,dal momento che disponeva di risorse molto limitate.
Esistevano due versioni del caccia Ala-Y : uno monoposto e l’altro che aveva lo spazio per un secondo membro d’equipaggio. Un droide astromeccanico (di solito un R2 o un R4) trovava posto nell’apposito alloggiamento dietro la cabina di pilotaggio,collegato direttamente alla matrice del circuito principale del caccia,da dove controllava i sistemi di volo, di propulsione e di alimentazione.
Le capacità tecniche dell’impero, però crearono bombardieri sempre più veloci e potenti tanto che l’alleanza ha dovuto sostituire quasi completamente questo tipo di caccia con il più potente Ala-X.

Modello della AMT/ertl
Anno 1996
Pezzi 25
Kit in stirene

Maz Kanata è una femmina umanoide con la pelle di colore arancio che indossa grandi occhiali. É un ex pirata e contrabbandiere che gestisce una taverna interstellare all´interno di un castello sul pianeta Takodana.
Maz Kanata ha passato molta della sua vita a viaggiare per le galassie , raccogliendo durante i suoi viaggi oggetti di antiquariato e altri tesori. Una grossa collezione di questi oggetti è stata per lungo tempo nei sotterranei del suo castello, tra questi una vecchia cassa di legno dove teneva riposta la spada laser di Luke Skywalker.