UFO

UFO è una serie televisiva inglese del 1969 che tratta di un'organizzazione segreta che difende la Terra da una razza aliena invasore.
La serie fu creata dai coniugi Gerry e Sylvia Anderson, che in precedenza avevano creato negli anni Sessanta serie a pupazzi animati (Thunderbirds, Fireball XL-5, Stingrey) e che in seguito daranno origine alla serie Spazio 1999.
UFO venne filmato nel 1969/70, e fu trasmesso nell'autunno del 1970 in Inghilterra e due anni più tardi negli Stati Uniti. La serie durò solo una stagione, per un totale di 26 episodi a colori della durata di un'ora.
La serie è ambientata dieci anni nel futuro, ovvero i primi anni Ottanta. Sono stati scoperti alieni che vengono sulla Terra e rapiscono esseri umani per ragioni ignote.
Un'organizzazione militare segreta chiamata SHADO ("Supreme Headquarters Alien Defence Organization", Quartier generale supremo dell'organizzazione per la difesa dagli alieni) è stata costituita per proteggere la Terra, e diventa operativa con l'inizio della serie. Il quartier generale della Shado è nascosto nei sotterranei di uno studio cinematografico a Londra, e nel personale della Shado molti hanno una doppia identità, figurando anche come impiegati degli studi.
La Shado ha anche una base sulla Luna (Base Luna) e una flotta di sottomarini (SkyDiver).

Gli UFO in arrivo vengono individuati da un satellite orbitante attorno alla Terra (Spacer Intruder Detector, o SID). Il primo tentativo di intercettazione viene compiuto nello spazio da tre intercettori lanciati dalla Base Luna. Un secondo tentativo viene portato nell'atmosfera da un caccia (Sky One) lanciato dallo SkyDiver. Gli UFO che atterrano vengono combattuti con gli ShadoMobile, una sorta di carriarmati. La Shado è diretta dal comandante Ed Straker, che è completamente dedicato a questa missione. I suoi secondi sono il colonnello Alec Freeman, il colonnello Paul Foster e il colonnello Virginia Lake. La Base Luna è comandata dal tenente Gay Ellis. Gli episodi normalmente trattano i tentativi della Shado di sventare i piani degli Alieni, e le loro operazioni per distruggere la Shado e uccidere Straker.
Temi ricorrenti sono mantenere la sicurezza della Shado, ottenere fondi per il finanziamento della Shado, e gli effetti che la segretezza ha sul personale della Shado.

Situata nel Mare Della Tranquillità,Base Luna è la prima linea di difesa terrestre contro gli alieni.
La base,che consiste in cinque sfere collegate tra loro e di una serie di strutture sotterranee,ha un equipaggio permanente di sole 50 persone tra astronauti tecnici e staff di comando.
Durante la fine degli anni 70,mentre la base veniva completata,si scoprì che le donne si adattavano meglio all’ambiente sterile ed immutabile che la Luna offriva. Venne così deciso che queste avrebbero costituito la maggior parte del personale dell’istallazione.
Delle 5 sfere (controllo,ricreativa,alloggi,reattore e ricevimento)la sfera di controllo è senza dubbio la più importante:è qui che gli UFO in avvicinamento vengono monitorati e si stabiliscono tutte le comunicazioni con la Terra.

Modello AOSHIMA
Anno 2002
Pezzi 67
Kit in stirene

Il kit è stato modificato perché nasceva come un giocattolo non come un kit per modellismo.

Ospitati sotto la superficie lunare,in una baia di lancio a tenuta d’aria,i tre intercettori sono costantemente in allerta,armati e pronti a incontrare i pericolosi intrusi in uno scontro frontale.
Quando viene rilevato un UFO,solitamente nei limiti esterni del sistema solare,suona l’allarme e viene dato l’ordine di lancio immediato.
Una volta nello spazio gli intercettori,che sono spinti da propulsione nucleare vengono guidati da Base Luna fino a trovarsi sulla rotta di volo degli UFO. Dopo aver ricevuto i dati sulla distanza,la velocità e la traiettoria dell’UFO,gli intercettori lanciano il loro unico missile nucleare. Grazie a sofisticate spolette di prossimità,i missili possono essere programmati per esplodere non appena si siano avvicinati a sufficienza a la nave aliena.

Modello della BANDAI
Anno 1983
Pezzi 37
Kit in stirene

Nascosti in depositi sicuri dislocati in tutto il mondo,gli Shadomobili svolgono il ruolo di mezzi armati per trasporto truppe ,e possono portare sia uomini che attrezzature sul luogo dell’atterraggio di un UFO.
I veicoli equipaggiati con cingoli ad alta resistenza sono in grado di attraversare con facilità anche il terreno più accidentato;per quanto non siano pesantemente armati, le loro torrette mitragliatrici sono sufficientemente potenti da abbattere un UFO che tentasse la fuga.
Gli Shadomobili operano in gruppi di 3 e vengono spesso portati sui luoghi dei loro interventi da veivoli della S.H.A.D.O. o da autoarticolati poco appariscenti.

Modello della IMAI
Anno 1988
Pezzi 20

Come un bizzarro incrocio tra un caccia e un sottomarino nucleare, lo Skydiver solca le profondità marine, pronto a colpire qualsiasi intruso in grado di superare le difese esterne ed entrare nella sua area operativa.
Costruita in HY130(una forma incredibilmente resistente di acciaio ad alto rendimento), la sezione sottomarino dello Skydiver può operare con sicurezza a una profondità di1365 metri.
Con una velocità massima in immersione di 40 nodi, lo Skydiver è spinto dal vapore prodotto da turbine a reazione, racchiuse in condotti dotati di fori di sfogo sui lati dello scafo. Questo sistema (per cui l’acqua viene risucchiata dai condotti attraverso prese di aspirazione frontali) riduce la scia prodotta, rendendo il sottomarino quasi impossibile da rilevare, anche per gli equipaggiamenti più sofisticati.
Durante i turni di pattugliamento in superficie può essere raggiunta una velocità enormemente superiore abbassando i timoni orizzontali e alzando così la prua del vascello sopra le onde, consentendo allo Skydiver di scivolare a pelo d’acqua come un catamarano.

Modello precolorato e premontato della Enterprise
Anno 2005
Pezzi 2
Kit in metallo

Pilotato dal capitano dello Skydiver, lo Sky 1 viene lanciato dal sottomarino a un angolo di 45 gradi,emerge in superficie grazie alla sua coppia di potenti razzi e poi passa ai normali motori da Jet quando la corretta altitudine e velocità sono state raggiunte. Lo Sky 1 che può raggiungere Mach 2 (il doppio della velocità del suono),è armato con 40 missili Skysting,programmati per esplodere in volo se mancano il bersaglio previsto.

Modello della IMAI
Anno 1988
Pezzi 30
Kit in stirene

Da qualche parte, nel braccio Carina-Cygni della galassia a spirale chiamata Via Lattea, vi è un piccolo pianeta verde e blu. Sei miliardi di persone vivono su quel pianeta,e non ce n’è una che, a un certo punto della propria esistenza non abbia guardato verso il cielo stellato immaginando la possibilità dell’esistenza di altre forme di vita in qualche parte dell’universo.
In un settore lontano della stessa galassia, una razza morente di esseri infinitamente superiori localizzò il pianeta e vide con sollievo che i suoi abitanti erano molto simili a loro.
Comprendendo che in questa gente primitiva e indifesa avevano trovato una pur esigua possibilità di salvezza, essi usarono le loro navi spaziali per attraversare l’inimmaginabile vuoto che separava il loro mondo dal piccolo pianeta fertile conosciuto come Terra.
Chi sono? Da dove vengono? Perché vengono? L’esame del primo alieno a cadere nelle mani della SHADO dimostra che si tratta di umanoidi. Gli alieni sono dunque essenzialmente simili a noi. In seguito alla morte dell’extraterrestre (dovuta a quanto sembra a una forma d’invecchiamento incredibilmente accelerato),un’autopsia completa rivela una realtà sconvolgente: il cuore dell’alieno, che è stato chiaramente trapiantato, è certamente di origine umana.
La rivelazione è sufficiente per convincere il comandante Straker che gli extraterrestri stiano usando la Terra come una specie di enorme banca di organi. Gli Alieni sono spinti ad attraversare l’enorme abisso dello spazio spronati dal più forte istinto che esiste in natura: Il desiderio di sopravvivere.
Gli alieni visitano costantemente la Terra a bordo di dischi rotanti composti di un materiale sconosciuto. E’ sorprendente la velocità con cui queste astronavi aliene passino nel giro di qualche minuto da un volo nello spazio in assenza di atmosfera a un volo terrestre con tali caratteristiche, sfondando spesso le varie barriere della SHADO e riuscendo così ad intrufolarsi all’interno di una boscaglia o inabissarsi nell’oceano.

Modello premontato e precolorato della Konami
Anno 2002
Pezzi 4
Kit in plastica